Radiologia Digitale

Radiologia Digitale Firenze

Specialisti Radiologi che operano nella metodica

 

Prof. Carlo Bartolozzi
Dott. Alessandro Bartolozzi
Dott. Raffaele Russo

 

Dott.ssa Maria Luisa Rottoli
Dott. Niccolò Norberti
Dott. Alessandro Colleoni
Dott.ssa Annarita Martinuzzi
Dott. Mario Sabato

Notizie sulla metodica


La Radiologia sfrutta le proprietà dei raggi X di attraversare il corpo umano le cui diverse componenti determinano il loro assorbimento. L’immagine radiografica è, in sintesi, la rappresentazione del diverso assorbimento dei raggi X da parte delle strutture del corpo espressa in varie tonalità di grigio.
La Radiologia digitale resta l’indagine di primo livello per le problematiche dell’apparato respiratorio, osteoarticolare e tubo digerente. Si ricorre alla radiologia come indagine di secondo livello o risolutiva in molti quesiti diagnostici della via urinaria superiore ed inferiore.

Radiologia Digitale Firenze

Apparecchiatura in dotazione

 

Il Centro è dotato di un apparecchio di radiologia digitale diretta di ultimissima generazione (Omega Italray), che invia direttamente le immagini digitali su monitor ad alta definizione, elaborabili e riproducibili su supporto digitale (cd) o su pellicola tramite sistemi di stampa laser dedicati.

Nel nostro Centro vengono eseguiti esami radiologici:

 
Del torace
Osteo-articolare
Esofago, stomaco e duodeno con m.d.c. baritato per os (  anche con metodica doppio contrasto)

Diretta addome
Tenue con m.d.c.baritato per os
Colon  con m.d.c. baritato per clisma( anche con metodica  doppio contrasto)
Urografia con m.d.c. endovenoso
Cistografia ed uretrografia con m.d.c. per cateterismo

Rischi dell’esame

 

Essendo un’indagine che utilizza raggi X non può essere effettuata su paziente in gravidanza. L’impiego in pediatria è valutato sulla base della necessità clinica una volta che si è verificato che indagini alternative (Ecografia,RM) che non utilizzano raggi X, non garantirebbero un equivalente risultato diagnostico.

Compito dello specialista radiologo e del tecnico di radiologia è di condurre l’esame con il massimo del risultato iconografico e quindi diagnostico e la minima esposizione ai raggi X.
Riguardo all’esame del colon con m.d.c. baritato per clisma sono stati descritti (in letteratura) rarissimi casi di perforazione colica non associati a mortalità. In rari casi possono verificarsi lievi reazioni vagali causate dalla distensione del colon che nella maggior parte  tendono a risolversi durante la procedura stessa.

I mezzi di contrasto

 

Il mezzo di contrasto baritato utilizzato per lo studio delle vie digestive mediante assunzione per os o per clisma non presenta alcun rischio.

Il m.d.c.per urografia è a base di Iodio e  viene iniettato per via endovenosa (generalmente l’accesso è alla vena del braccio) e una volta entrato in circolo viene eliminato dal rene attraverso le vie escretrici.

Il  m.d.c. sopra citato è ben tollerato e non presenta significativi rischi. Ciò nonostante vengono preventivamente presi in considerazione la funzione renale e pregresse significative manifestazioni allergiche.

Il mezzo di contrasto per la cistografia e l’uretrografia è a base di iodio e viene iniettato tramite cataterismo. Non vi sono pertanto rischi legati alla procedura.

Preparazione del Paziente

 

Al momento della prenotazione, in relazione alla tipologia della indagine, il personale di Segreteria provvederà a fornire le informazioni circa l’ eventuale preparazione.

    Avvertenza importante

 
– È indispensabile che siano preventivamente accertate le eventuali controindicazioni sopra illustrate.
– In caso di richiesta di esame con m.d.c. per via  endovenosa ed in presenza di  anamnesi allergica, contattare il
– Personale del Centro al fine di effettuare adeguata preparazione farmacologica.
– Si prega di portare  eventuali esami diagnostici e di laboratorio precedenti e relazioni mediche.